Esempi
di posa in opera

 

Schemi di posa accessori

In questa sezione:

  • Tegola di aerazione
  • Tegola fermaneve
  • Comignolo di sfiato in PVC
  • Comignolo universale
  • Antica Torretta
  • Linea di ventilazione di colmo
  • Lucernario

PEZZI FUNZIONALI DI COMPLETAMENTO DEL SISTEMA TETTO DELLE tegole minerali
Caratteristica fondamentale del Sistema Tetto delle tegole minerali è la disponibilità, per ogni tipologia di tegola, di una gamma completa di elementi accessori e complementari per risolvere nel modo più corretto e agevole i diversi aspetti costruttivi che si verificano nella realizzazione di una copertura a falde.
Dalla disponibilità e completezza di questa gamma di pezzi speciali nasce il concetto di "sistema", non un semplice prodotto ma una soluzione completa per ogni specifico problema.


TEGOLA DI AERAZIONE
Qualora sia richiesta una maggiore circolazione d'aria sottomanto ai fini della ventilazione è possibile impiegare delle tegole di aerazione la cui funzione è quella di incrementare la quantità d'aria circolante.



Le tegole di aerazione vanno posizionate su due file: lungo la linea di gronda prima dello sporto del cornicione, e quindi al di sopra dello spazio abitato, e sulla penultima fila prima della linea di colmo.
Su falde non più lunghe di 5-6 metri, due file di tegole di aerazione può essere considerata una soluzione efficace. E' opportuno che le tegole di aerazione vengano posate sfalsate fra loro lungo la linea di massima pendenza.




Su falde di lunghezza superiore ai 5-6 metri, fino a circa 8-10 metri sarebbe necessario posizionare almeno una ulteriore fila di aeratori in mezzeria della falda.

Il numero delle tegole di aerazione è in funzione della zona climatica, della pendenza, della lunghezza e dell'orientamento della falda e delle prestazioni che si desiderano ottenere.

Per ottenere una buona microventilazione, su falde con pendenza media del 30% e lunghezza circa 5 - 6 metri, può essere sufficiente un elemento di aerazione ogni 5-6 metriquadrati di tetto, ossia un elemento di aerazione ogni 4-5 tegole standard, su due file: una in gronda e una in colmo.

 

Tabella di posa delle tegole di aerazione
(pendenza 30% con colmo ventilato)



ATTENZIONE: la tegola di aerazione non deve mai essere impiegata per l'evacuazione di aeriformi provenienti da canalizzazioni impiantistiche sottostanti (cucine, bagni, fosse biologiche, ecc.) per i quali esistono elementi appositi (vedi "camino")

TEGOLA FERMANEVE
L'elemento fermaneve è costituito da una tegola analoga alla tegola base con un risalto centrale atto a creare un ostacolo allo scivolamento del manto nevoso

Il numero e la posizione delle tegole fermaneve è in funzione della zona climatica e della precipitazione nevosa, della pendenza, della lunghezza e dell'orientamento della falda. Gli schemi che seguono sono indicativi e non esaustivi di alcune possibili configurazioni di posa che dovranno comunque essere verificate dal progettista.

altezza neve
centimetri 30
centimetri 60
pendenza falda
tegola granulata
tegola liscia
tegola granulata
tegola liscia
15° - 30°
27% - 58%
6%
8%
8%
10%
schema di posa
A
B
B
C
30° - 45°
58% - 100%
8%
10%
10%
10%
schema di posa
B
C
C
C


   

Qualora siano presenti altri corpi emergenti sul manto di copertura, finestre da tetto, camini o lucernari, è opportuno proteggerli a monte con alcuni elementi fermaneve per evitare che lo scivolamento della neve possa ostruirli o danneggiarli.

ATTENZIONE: dato lo sforzo al quale sono sottoposte, tutte le tegole fermaneve devono essere sempre chiodate ai listelli di supporto, indipendentemente dalla tipologia della falda.

COMIGNOLO DI SFIATO IN PVC
L'elemento camino consente l'evacuazione dei gas di scarico di una cucina, di una fossa biologica o di un bagno non finestrato, ecc..
E' costituito da una tegola premunita di un foro per il passaggio della tubazione di scarico. Al di sopra viene posato, a incastro sulla tegola e collegato alla tubazione, un elemento in pvc che funge da terminale dell'impianto di evacuazione.

L'incastro fra tegola ed elemento camino in pvc è a perfetta tenuta d'acqua e non necessità di alcuna sigillatura o raccordo.

ATTENZIONE: date le dimensioni limitate, si raccomanda di non impiegarlo come terminale di sfogo di impianti di riscaldamento (vedi "torretta").

COMIGNOLO UNIVERSALE
Il terminale impiantistico dei gas di scarico di un impianto di riscaldamento autonomo o di un caminetto è costituito da un elemento in tre pezzi: una base modulare compatibile con i profili delle tegole minerali e della dimensione di quattro tegole standard che viene posata in corrispondenza del foro della canna fumaria; un corpo centrale, di protezione della canna fumaria, che si raccorda alla base con un incastro tronco piramidale senza ulteriori sigillature o scossaline e un comignolo di chiusura e protezione superiore che si innesta a incastro sul corpo centrale.

La base "quattrotegole" viene posata in corrispondenza della canna fumaria e agganciata ai medesimi listelli di supporto delle tegole.

Il corpo centrale della torretta si incastra a secco sulla base quattrotegole senza necessità di alcuna sigillatura.

Il comignolo di chiusura si incastra sul corpo centrale senza necessità di fissaggi.

POSA IN OPERA

Antica Torretta con conversa in cemento

  • Avendo già posizionato la conversa in cemento, installare la TORRETTA avendo l'accortezza di ancorarla nella parte posteriore tramite dente di aggancio, tenendola perfettamente a piombo (eventualmente spessorandola nella parte anteriore a seconda della pendenza).
  • Bloccare la TORRETTA alla base con buona malta cementizia.
  • Posizionare il comignolo mettendo malta cementizia sotto i quattro punti di appoggio.
 

Antica Torretta con conversa in rame o in lamiera pre-verniciata

  • Formare eventualmente un robusto collo di appoggio in muratura o in getto, di luce esterna di cm 43x54, h. cm 18.
  • Posizionare la conversa, in rame o lamiera preverniciata, intorno al collo formato, avendo l'avvertenza di siliconare bene tra la conversa ed il collo stesso
  • Adattare la bandina anteriore in piombo alla conformazione del manto di copertura.
  • Cementare, infine, la TORRETTA al collo prodotto.
  • Posizionare il comignolo mettendo malta cementizia sotto i quattro punti di appoggio.



Linea di ventilazione di colmo

SOTTOCOLMO

  • Rotolo in velo di polipropilene altamente permeabile all'aria ed idrorepellente.
  • La struttura pieghettata è interrotta su tutta la lunghezza ed è protetta da un velo piatto sovrastante. Tale sistema consente una ventilazione sicura, trattenendo la pioggia battente e la neve.
  • Aderisce prefettamente alla tegola grazie alla sua duttilità dovuta al piombo.
  • Si incolla grazie ai 20 mm di adesivo butilico situato ai bordi per tutta la sua lunghezza.
  • Non teme il freddo.
  • È disponibile in rotoli da ml. 5 con altezza fino a 480 mm in rame prevenrniciato color Testa di Moro o Argilla

PORTALISTELLO DI COLMO

  • È realizzato in lamiera zincata.
  • Totalmente traforato.
  • Viene utilizzato per fissare il listello in linea di colmo.
  • Serve da supporto per fissare il sottocolmo.
  • Con questo sistema i colmi vengono posati in modo da consentire il passaggio dell'aria.
  • Non viene usata la malta.
  • Non serve manodopera specializzata.

GANCIO FERMA COLMO

  • Elemento in alluminio
  • Si utilizza per fissar i colmi.
  • Deve essere inchiodato sopra il Roll-Fix.
  • Non blocca la circolazione dell'aria.
  • Consente un perfetto fissaggio deli colmi anche con forti pendenze.
  • Consente le eventuali dilatazioni di assestamento senza rischio di rotture.


Posa in opera
1
Fissare il portalistello dopo avere piegato le staffe in base alla pendenza di falda.
2
Inchiodare il listello in legno nel portalistello.
3
Stendere il nastro Roll-Fix appoggiandolo sopra il listello porta colmo e fissare con graffe o chiodi.
4
A sua volta i colmi debbono essere fissati con il gancio ferma colmo sopra il Roll-Fix.

Adattare il Roll-fix alle tegole sottostanti, incollando la parte finale del nastro.


LUCERNARIO
Per illuminare e areare eventuali ambienti sottotetto non abitati o per consentire il passaggio in copertura è possibile impiegare un lucernario. Un elemento costituito da una base delle dimensioni di quattro o sei tegole con un coperchio in cemento e vetro retinato da 5 mm, tutto in appoggio.


Gambale s.r.l.

infoitaliagambaletegole.com

P.IVA 00370370389
Privacy Policy
Sede Centrale e produzione
C.so Italia, 538
44043 Mirabello (Ferrara) Italy
Tel. +39 0532 849714
Fax +39 0532 849545
Gambale Sud produzione
Località Serra Giardino
71024 Candela (Foggia) Italy
Tel. +39 0885 653739
Fax +39 0885 656225
Certificazioni

Ferrara info

Site map