Esempi
di posa in opera

 

Soluzioni conformi delle coperture a falde

In questa sezione:

  • Linea di colmo
  • Linea di colmo tetto ventilato
  • Linea di compluvio
  • Linea di displuvio
LINEA DI COLMO
E' importante che gli elementi lungo la linea di colmo non siano mai fissati a malta per evitare di bloccare lo sfogo dell'aria in uscita nella parte alta del tetto. E' quindi opportuno realizzare queste linee di raccordo dei piani di falda con tecniche opportune che consentano il fissaggio degli elenenti di colmo senza impedire la fuoriuscita dell'aria. E' inoltre possibile impiegare anche degli appositi elementi che consentano di controllare eventuali infiltrazioni di acqua per effetto del vento, sempre però senza bloccare l'uscita dell'aria.
Sia nel caso di manto microventilato che di tetto ventilato è necessario fissare lungo la linea di colmo degli elementi metallici a forcella in grado di sostenere un listello di legno. Questi elementi vengono fissati a interasse di circa 100-120 centimentri.
Sulle forcelle metalliche di sostegno viene successivamente fissato un listello di legno.
LINEA DI COLMO TETTO VENTILATO
Prima della posa degli elementi di colmo può essere posizionato e fissato il profilo sottocolmo atto a impedire infiltrazioni d'acqua di "stravento" senza ostacolare l'uscita dell'aria. Si tratta di un profilo in materiale plastico-sintetico atto a proteggere la linea di sovrapposizione e raccordo fra colmo e manto di copertura da rischi di infiltrazioni consentendo al contempo l'uscita dell'aria dal sottomanto.
Prima di procedere alla posa del profilo sottocolmo è necessario completare il manto impermeabile con la posa di tutte le tegole fino al colmo.
Sopra il profilo sottocolmo vengono posati gli elementi di colmo fissandoli al listello di supporto con delle squadrette metalliche caratterizzate da un doppio incastro: per il fissaggio dell'elemento appena posato e per l'incastro del successivo.

Nel caso di un tetto con doppia orditura di supporto del manto di tegole e quindi di tetto ventilato, anche in prossimità della linea di colmo, come in gronda, dovrebbero esserci sezioni di uscita analoghe alla sezione della camera ventilante, eventualmente anche leggermente superiori dovute al fatto che, nel moto ascensionale, l'aria si riscalda diminuendo di densità e aumentando di volume.
I valori riportati in tabella suggeriscono alcuni dimensionamenti di questa apertura, che possono essere realizzati secondo diverse tecniche costruttive (anche attraverso l'impiego di tegole di aerazione in prossimità della linea di colmo).

Dimensione della linea di uscita in colmo (in cm2 per metro lineare)
in un tetto ventilato

 
Lunghezza della falda in metri
PENDENZA DELLA FALDA
FINO A 5
DA 5 A 7
DA 7 A 10
OLTRE 10
inferiore al 30%
contattare il servizio tecnico
contattare il servizio tecnico
contattare il servizio tecnico
contattare il servizio tecnico
fra 30% e 40%
660
770
880
contattare il servizio tecnico
fra 40 e 50%
650
660
770
contattare il servizio tecnico
oltre 50%
550
650
760
contattare il servizio tecnico

LINEA DI COMPLUVIO
Le linee di compluvio (o di conversa) possono avere andamenti orizzontale oppure inclinato.
La conversa più semplice é quella che vede l'intersezione di due piani di falda che generano, nell'incrocio, una linea orizzontale di raccolta dell'acqua.
Nella pratica: quasi una grondaia nella quale convergono due falde. La soluzione é relativamente semplice in quanto l'opportuna sagomatura di una scossalina metallica fissata ai listelli di supporto delle tegole può realizzare un efficace sistema di raccolta dell'acqua.

In caso di compluvio orizzontale la scossalina viene sagomata secondo il piano di appoggio e risale sotto le tegole fino al secondo listello in quanto in questa zona possono verificarsi accumuli di neve o acqua che potrebbero travalicare oltre la quota del primo listello.
Se il compluvio è inclinato il problema maggiore risiede nel far risalire sufficientemente la scossalina sotto al manto di tegole e fissarla. Dato che i listelli di supporto delle tegole giungono nel piano della conversa inclinati, è necessario tagliarli prima del piano di posa della scossalina, posizionare due listelli di legno lungo i bordi del compluvio e a questi fissare la scossalina metallica. Le tegole tagliate lungo il bordo del compluvio dovranno essere accuratemente fissate meccanicamente (chiodate).


LINEA DI DISPLUVIO
Per displuvio si intende generalmente una linea di colmo inclinata. Di conseguenza questo particolare punto del tetto viene risolto in maniera analoga al colmo orizzontale con la differenza che le tegole in prossimi del displuvio andranno tagliate con la giusta angolazione.

La linea di displuvio viene costruita con gli stessi elementi della linea di colmo: le forcelle metalliche portalistello vengono fissate alla sottostante listellatura oppure al piano del solaio di falda e successivamente viene postao il listello di colmo.


Al di sopra del listello viene srotolato un particolare profilo sottocolmo costituito da una guaina traspirante nella parte centrale per consentire la fuoriuscita dell'aria di microventilazione e impermeabile nelle due porzioni laterali per controllare rischi di infiltrazioni di stravento. La guaina è facilmente sagomabile a due linee fortemente edesive lungo i due bordi laterali della guaina consentono di farla stabilmente aderire alle tegole per una buona tenuta all'acqua.

Gambale s.r.l.

infoitaliagambaletegole.com

P.IVA 00370370389
Privacy Policy
Sede Centrale e produzione
C.so Italia, 538
44043 Mirabello (Ferrara) Italy
Tel. +39 0532 849714
Fax +39 0532 849545
Gambale Sud produzione
Località Serra Giardino
71024 Candela (Foggia) Italy
Tel. +39 0885 653739
Fax +39 0885 656225
Certificazioni

Ferrara info

Site map